UNO SCRITTORE FA SCOCCARE LA SCINTILLA!

Se la scuola è luogo di apprendimento, socializzazione, educazione, formazione e promozione di ogni studente e di ogni studentessa, allora gli insegnanti e le insegnanti dell’Istituto Comprensivo Tattoli De Gasperi rappresentano i punti cardinali di un orizzonte vasto e complesso in cui non solo accade tutto questo, ma anche quello che favorisce la crescita cognitiva ed affettiva degli alunni.

Tutti i progetti ideati e realizzati dai docenti sono strutturati sulla solida base di un pensiero dinamico volto all’emersione delle caratteristiche uniche e irripetibili che connotano gli studenti di ogni ordine e grado, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di primo grado, attraverso sia la conoscenza dei contenuti delle singole materie che l’esperienza concreta, in una circolarità infinita di teorie e di pratiche.

Un esempio di questa straordinaria congiunzione tra conoscenza ed esperienza è quanto accaduto il giorno 12 dicembre quando i bambini delle classi 3E, 4E e 4F hanno potuto dialogare, collegati in video conferenza, con lo scrittore Giuseppe Bordi, autore di libri per bambini, quali ‘Una zuppa di storie’, ‘Nina che amava i serpenti’ e ‘Emoki’, già ospitato dalle classi 5 dello scorso anno e salutato, in questa occasione, dalla Dirigente Scolastica Prof.ssa Maria Rosaria De Simone.

In questa occasione, sapientemente organizzata dalle insegnanti delle rispettive classi, i bambini hanno potuto ascoltare con le proprie orecchie la viva voce dell’autore che ha raccontato come nascono e da dove arrivano le storie fantastiche che insieme alle docenti essi hanno letto, amato e appassionatamente custodito nei loro piccoli e voraci cuori.

Conoscere ‘dal vivo’ uno scrittore o una scrittrice significa ricondurre la pagina scritta ad una dimensione più concreta, tangibile, quasi corporea; per magia ecco che lo scrittore o la scrittrice non sono più solo dei nomi senza volto, ma persone con un volto, una voce, una storia personale da condividere.

È stato meraviglioso assistere al tripudio di domande, di interventi, di curiosità, persino di euforiche sovrapposizioni di voci con cui i bambini hanno gioiosamente subissato l’autore, cercando di scoprire l’arcano che si cela tra l’idea di una storia e la sua trasformazione in un libro vero, con tanto di pagine da sfogliare, leggere, rileggere e, perché no, anche annusare.

Lo scrittore Giuseppe Bordi, da parte sua, è stato felicissimo di farsi coinvolgere dall’esultanza incontenibile dei bambini, suoi felici lettori, e con pazienza, devozione e meticolosità certosina ha accompagnato i suoi piccoli fans dentro i meandri della scrittura, dall’ispirazione alla stesura di una storia, dall’idea originaria al lavoro certosino che la renderà poi visibile perché stampata con inchiostro nero su carta bianca. A ciascuna domanda lo scrittore Bordi ha risposto con la cura e l’attenzione che meritano tutti i lettori in generale, ma i più piccoli in particolare perché sono questi ultimi che si accostano al mondo della lettura con l’incanto e la suggestione propri della loro età.

Giuseppe Bordi ha saputo rendere partecipi i suoi piccoli ascoltatori dell’amore che nutre per il suo lavoro di scrittore, affascinandoli con una comunicazione semplice e vivace; è riuscito a trasformare il tempo a sua disposizione in un caleidoscopio di emozioni, di interessi e di impressioni che, ne siamo certi, diventeranno indimenticabili ricordi.

All’incontro ha partecipato Michele Cialdella, proprietario della libreria Sonicart, che è stato mediatore tra gli insegnanti e lo scrittore Bordi, permettendo così che l’incontro divenisse realtà.

La perfetta sinergia tra la scuola e i contenitori socio-culturali che offrono risposte adeguate alle richieste educative produce sempre effetti di ottima qualità, laddove il primo scopo della formazione è proprio quello di favorire molteplici esperienze che possano far accrescere le abilità cognitive e pratiche degli alunni, in un’ottica di sviluppo e progresso permanente.

‘Un buon libro è un compagno che ci fa passare dei momenti felici’, ha scritto Giacomo Leopardi, suggerendoci un posto in cui trovare la felicità a colpo sicuro.

Luciana De Palma

 

 

Luoghi

Sede Centrale Don F.TATTOLI

via Lago di Viti, 19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *