“Giornata nazionale degli Alberi e Festa dell’Albero – 21 Novembre 2022”

Gli alunni dell’I.C. “Tattoli – De Gasperi” incontrano i Carabinieri Forestali della Caserma di Corato

 

 

Martedì 20 Novembre gli alunni delle classi prime della scuola secondaria di I grado De Gasperi dell’ I.C.Tattoli De Gasperi, in occasione della “Giornata nazionale degli Alberi e Festa dell’Albero”, istituita con una legge del 14 gennaio 2013, n. 10 della Repubblica Italiana, hanno incontrato i Carabinieri Forestali (dal 2017 il Corpo Forestale dello Stato è stato incorporato nell’Arma). All’incontro sono intervenuti il Mar. Capo Nicola Virgilio (comandante) e l’App. Scelto Alessio Zaza della Stazione dei Carabinieri forestali di Corato che hanno spiegato con un linguaggio semplice, ma efficace, l’importanza della salvaguardia del patrimonio naturale, faunistico e paesaggistico e di come esso venga tutelato e protetto proprio dall’Arma dei Carabinieri forestali che va dal controllo delle aree naturali all’intervento in caso di violazioni come
l’abbandono dei rifiuti, la raccolta non autorizzata del legname o dei funghi fino ad arrivare a veri e propri casi di disastro ambientale. Al termine gli alunni, accompagnati dai docenti, dai collaboratori ATA e dai rappresentanti dell’Arma, si sono recati all’esterno della scuola per la messa a dimora nelle aiuole di due piccoli lecci donati dallo stesso corpo forestale.
L’evento, teso ad accrescere una maggiore consapevolezza ecologica ha, inoltre, offerto agli alunni significativi spunti di riflessione sull’importanza del patrimonio arboreo e sul contributo indispensabile che gli alberi danno al mantenimento della salute dei nostri ecosistemi naturali e urbani e al benessere per l’intera comunità.

Come afferma la Dirigente Scolastica MariaRosaria De Simone “ E’ un’occasione che rinnova la vocazione dell’istituto per l’, per divulgare tra i nostri alunni il seme della cittadinanza responsabile e sostenibile, la cultura del rispetto dell’ambiente, del viver sano, dell’attaccamento alla terra, per trasmettere un’educazione civica trasversale che spazia dall’educazione ambientale ed alimentare alla geografia dei luoghi, alla biologia alla riqualificazione urbana delle periferie”.
Simonetta Tullo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.