La cultura della Sicurezza e della Prevenzione ancora una volta protagonista del mondo del “Tattoli De Gasperi”, mercoledì 27 gennaio 2021. Ospiti illustri delle scuole dell’infanzia Belvedere e Polivalente, i formatori e volontari delle Misericordie di Puglia, qui capeggiati dal Formatore Paolo Lullo.

La Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, ente volontario, morale fondato a Firenze nel 1899, cuore antico del volontariato, si apre oggi a creare una rete di collegamento tra scuola ed istituzioni per promuovere e sostenere percorsi didattici finalizzati allaprevenzione, protezione e tutela della salute, dell’uomo e dell’ ambiente.

Molteplici esperienze, infatti hanno dimostrato che la cultura della Sicurezza si può perseguire e raggiungere con maggiore efficacia se l’individuo viene educato e formato alla prevenzione dei rischi e alla tutela della propria persona e dell’ambiente che lo circonda (nel senso più ampio e, dunque, comprensivo degli altri) sin dalla prima infanzia. È in questa fase della vita, infatti, che si compiono la formazione e il consolidamento di valori, orientamenti, comportamenti che caratterizzano le azioni del futuro adulto.

Il 27 gennaio 2021 volontari della Confraternita Misericordia di Corato e coordinato dal Centro di Formazione Regionale della Misericordia di Puglia con parole semplici e immagini, con un approccio ludico, hanno illustrato ai bambini le prime basilari regole in caso di emergenza e fatto toccare con mano il lavoro prezioso ed attento dei soccorritori che tutti i giorni sfrecciano nelle ambulanze cittadine.

La cultura della Sicurezza e della Prevenzione, progetto fortemente sostenuto dalla Dirigente Maria Rosaria De Simone entra ancora una volta nel mondo dell’Istituto Comprensivo Tattoli De Gasperi, sempre attento e sensibile al tema tanto attuale della Protezione, della Salute, e del benessere psico-fisico di adulti e piccini, a corredo dei percorsi formativi sulla sicurezza e di supporto psicologico tracciati per il personale scolastico, per le famiglie e la popolazione scolastica, oggi dedicato agli utenti più piccoli.

Un percorso didattico fatto di interrelazioni tra le materie di insegnamento e le attività pratico – operative che determinano negli alunni l’interesse a “fare” quello che hanno appreso, per superare i timori legati all’imprevedibile e alle emergenze che giungono improvvise.

Giovanna Lombardi

Luoghi

Sede Polivalente

Via Sant’Elia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *